Francesca Mazzotta
3 minuti

Storia e tecnologia, tra passato, presente e futuro: la Roma dei piccoli

Nati nel 1471 a seguito di una donazione di Papa Sisto IV al popolo romano, i Musei Capitolini sono i più antichi musei del mondo. Tra il gruppo di opere vi è anche la famosa statua della Lupa, simbolo della città di Roma. Bellezze di tale valore andrebbe fatte conoscere anche ai più piccoli. Ecco perché l’associazione Mammacult organizza visite guidate per bambini in questo bellissimo museo della capitale, escogitando una specie di caccia agli animali. La storia dell’Antica Roma è una fiera campionaria di animali che a vario titolo hanno salvato la città, come le oche del Campidoglio, o hanno contribuito alla sua grandezza, come la lupa che salvò e nutrì i gemellini Romolo e Remo. Ecco perché durante l’iter tra le sale Capitoline, non solo si ascolteranno le vicende e le leggende dei reperti custoditi, ma la storia antica verrà raccontata anche attraverso le gesta di questi buffi protagonisti. Seguendo la mappa, i bambini verranno coinvolti in un divertente safari tra le sale del museo. Andando a caccia di oche, lupi, leoni e aquile, impareranno a conoscere la storia passando attraverso i resti del Tempio di Giove Capitolino fino ad arrivare all’originale grandiosa statua equestre del Marco Aurelio.

Per informazioni, costi e per prenotare la visita, visitate il sito Mammacult.

Per una volta rompiamo la logica per la quale parliamo di eventi dedicati alla settimana in corso, perché le iscrizioni per il Codemotion kids! chiuderanno lunedì 29 aprile. Per avvicinare i piccoli alla tecnologia dal punto di vista di chi la crea, nella cornice di Sabato Tech – Mondi 3D dal 4 maggio e per i successivi 4 sabati, i bambini dagli 8 ai 13 anni esploreranno le tematiche di questo mondo in modo divertente e creativo. Partendo dall’“analogico” per approdare poi al digitale, i ragazzi realizzeranno un percorso alla scoperta della tridimensionalità. Creeranno oggetti e personaggi tridimensionali con colla, cartone e materiali vari, approdando poi al disegno e alla creazione di oggetti con la penna 3D. Sperimenteranno la Modellazione digitale attraverso l’uso di software specifici e si confronteranno con la Realtà Immersiva, utilizzando la piattaforma creata dal Team di ricerca e sviluppo del Codemotion kids!

Per info visita il sito.

Sembrerebbe che finalmente la Primavera sia giunta e che si possa ricominciare a programmare più tempo fuori casa. Roma è la città ideale per scampagnate felici e giornate in mezzo al verde, con i suoi tanti parchi e ville sparsi per tutto il territorio. Fino a fine luglio il Parco Regionale dell’Appia Antica, in collaborazione con associazioni e altri operatori specializzati in servizi naturalistici e culturali, propone tante iniziative per scoprire la Campagna Romana e le aree archeologiche e monumentali che sorgono lungo l’antica via e ai suoi margini. Tutte le attività si svolgono a piedi o in bicicletta, da soli o in gruppo. Il “Programma di Primavera” è articolato in due sezioni. Nella prima, dedicata ai “Tesori del Parco dell’Appia Antica”, sono proposti itinerari guidati nei siti e nelle aree archeologiche e monumentali.  Nella seconda sezione, “Seguilavolpe-Giorniverdi”, saranno segnalate visite guidate, eventi e attività per bambini proposte dalle associazioni che da quest’anno si svolgeranno in un’area più ampia, visto il nuovo perimetro del Parco. Attività come il “Tramonto al Museo delle Mura” di sabato 4 maggio, un percorso a piedi alla scoperta del Museo custodito all’interno dell’imponente Porta di San Sebastiano, con una spettacolare vista conclusiva sulla città dalle antiche torrette e “Villa dei Quintili- aspettando il tramonto”, di domenica 5 maggio, passeggiata guidata al tramonto alla Villa dei Quintili e all’area archeologica di santa Maria Nova al V miglio dell’Appia Antica.

Il programma completo è disponibile on line https://www.parcoappiaantica.it/altridownload/Programma_Primavera_2019.pdf

 

Francesca Mazzotta

Con una Laurea in Scienze Politiche, un Master in Business Administration e una carriera in ambito Finance e Insurance, Francesca Mazzotta ha una doppia vita. Fanatica di giochi da tavolo (il marito è autore di boardgame e cardgame, che testano assieme ai molti amici gamer), giochi di ruolo, videogiochi, libri per bambini, fumetti, film e cartoni animati, serie TV e più in generale tutto quello che riguarda la cosiddetta cultura POP, dopo il lavoro e le due figlie, le notti sono dedicate ai suoi mondi fantastici, persa in avventure terribili e meravigliose in luoghi lontani nel tempo e nello spazio. Dopo aver gestito per anni l'organizzazione della ludoteca GiocaRoma, ha scritto per Videogame.it e Outcast.it. E’ fermamente convinta che il segreto di una vita felice stia nella capacità di conciliare il proprio percorso di crescita personale con la cura e la costante attenzione all'ascolto del proprio bambino interiore.

 

Condividi questo articolo