Eugenia Romanelli
2 minuti

Roma: con i bambini alle Gallerie Nazionali di Arte Antica

Dal 30 luglio al 2 agosto 2019, via per Bambini a Barberini, ciclo di incontri e attività dedicate ai bambini dai 6 ai 10 anni. Sono le Gallerie Nazionali di Arte Antica a Palazzo Barberini ad avere avuto l’idea, ottima, direi, per avvicinare i più piccoli all’arte.

Quattro giornate nelle quali i piccoli partecipanti andranno alla scoperta delle Gallerie Nazionali di Palazzo Barberini attraverso visite guidate, laboratori e giochi, ogni giorno diversi. Grazie alla professionalità delle guide, i piccoli saranno aiutati a soffermarsi e concentrarsi su aspetti del palazzo e del museo di volta in volta differenti: dai segreti dei suoi primi proprietari, alle vicende degli artisti che vi lavorarono, alla storia di alcuni dei capolavori qui conservati.

Una vera e propria avventura piena di divertimento con la mission di educare fin da piccoli all’arte, alla bellezza, alla suggestione estetica, all’ispirazione, all’astrazione, senza perdere quel contatto con la realtà dove, in effetti, tutto accade: “Una missione a tutti gli effetti – spiegano gli organizzatori – ed è per questo che tutte le attività sono gratuite per i bambini

Il programma vale effettivamente la pena:

martedì 30 luglio: CHI ERANO I BARBERINI?
Un tuffo nel passato per contestualizzare il luogo in cui ci si trova, conoscere la famiglia Barberini e capire come si è formato il museo, soprattutto dal punto di vista delle sue collezioni.

Attività: pronti per una divertente e insolita caccia alle api dei Barberini?  Attenti che ognuno di noi dovrà poi inventare il proprio personalissimo stemma di famiglia!

mercoledì 31 luglio: BERNINI E BORROMINI. Amici o rivali?     
Prosegue il racconto delle origini del museo che questa volta si concentra sull’aspetto architettonico.

Ai bambini saranno proposte le figure dei due geni artistici Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini, raccontandone le vite e le opere principali, evidenziandone somiglianze e differenze.

Attività: immaginiamo di essere dei grandi architetti e inventiamo la più bella scala monumentale per un museo!

giovedì 1° agosto: PIETRO DA CORTONA e IL TRIONFO DELLA DIVINA PROVVIDENZA
Il terzo appuntamento si incentrerà sul racconto dell’artista e dell’opera che ha creato per Palazzo Barberini.

Attività: aiuto! L’affresco di Pietro da Cortona è andato in mille pezzi e bisogna ricostruirlo! Armiamoci di tanta pazienza e come in un puzzle proviamo ad assemblare tutti i pezzi.

venerdì 2 agosto: CARAVAGGIO E FURINI A CONFRONTO    
L’affascinante tema della Giuditta che taglia la testa a Oloferne sarà raccontato ai bambini attraverso i quadri che si affrontano nel percorso espositivo.

Attività: ci sono molti quadri che hanno lo stesso soggetto ma non sono proprio uguali uguali… Cerchiamo le somiglianze e le differenze nei capolavori esposti nel museo?

Per prenotarsi scrivere a: didattica@barberinicorsini.org, indicando le date prescelte, nome, cognome ed età del bambino che si intende iscrivere

www.barberinicorsini.org 

gan-aar.comunicazione@beniculturali.it

 

Eugenia Romanelli

Segno zodiacale Pesci, vino preferito Ronco delle Mele, vive a Roma. Irriverente, eccentrica, informale, si ispira al maître à penser Anais Nin. Buddista Nichiren, la sua gioia è l’allenamento costante nell’arte di vivere, e la sua palestra privata sono la sua famiglia e le relazioni multiple e complesse che accendono le sue giornate. Dopo aver diretto la versione italiana della rivista internazionale Time Out, fondato e diretto il magazine Bazarweb.info coedito da Rai Eri e La Stampa, fondato e diretto il primo inserto culturale de Il Fatto Quotidiano "SmarTime", creato il canale Ansa Viaggi, attualmente scrive per Vanity Fair, è blogger per L'Espresso e Il Fatto Quotidiano, ed è autore Treccani. Tra le docenze, a Roma ha insegnato giornalismo, scrittura creativa e new media a La Sapienza, all’Accademia d'Arte Dramatica Silvio D'Amico e alla Luiss Guido carli, fondando il Master in “Nuovi giornalismi e blogging” al Centro Sperimentale di Fotografia Ansel Adams; a Firenze ha insegnato business writing alla Scuola di Scienze Aziendali di Firenze e all'Università di Firenze ha direttore del laboratorio “Advanced Communication” (progetto Nemech); per l’Ordine dei Giornalisti organizza corsi di aggiornalemnto sul tema della privacy. Come Amministratore Unico dell'agenzia di comunicazione ACT!, premiata nel 2005 dalla Regione Lazio come "Migliore impresa creativa", ha vinto il premio DONNAèWEB del Premio Web Italia patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per l'innovazione e le tecnologie per aver creato il miglior sito dell'anno, per l’ideazione del primo Cultural Brand italiano e per avere fondato la prima galleria d'arte contemporanea digitale italiana. Tra le sue pubblicazioni, saggi e romanzi con Giunti, Rizzoli, DeA, Rai Eri, etc. Nel team TGH è entrata grazie alla passione per i viaggi: anche per lei viaggiare è la forma più profonda di conoscenza della vita e la via più diretta al contatto autentico con le proprie emozioni. Creatrice del TGH Pink Shot, il suo obiettivo segreto è alzare la temperatura emotiva di tutto il progetto.

 

Condividi questo articolo