Eugenia Romanelli
2 minuti

Preparatevi per Rome Art Week 2019!

Fa poca differenza, in realtà, se si è artisti o appassionati di arte contemporanea, perchè la quarta edizione di Rome Art Week, dal 21 al 26 ottobre, trasformerà la capitale in un tripudio di visioni e opere d’arte con la partecipazione di tutti, ma proprio tutti.

Intanto, notizia utile: chi vuole partecipare, ha tempo fino al 21 settembre per iscriversi (info sotto). Ma veniamo aldunque: RAW è una manifestazione a cadenza annuale che ha l’obiettivo di costruire una rete tra le strutture espositive, gli artisti, i critici e i curatori d’arte e proporre contenuti diversificati e di alto livello ad un pubblico eterogeneo.

“Rome Art Week – spiegano gli organizzatori – dà la possibilità di dimostrare quanto Roma abbia da offrire anche dal punto di vista dell’arte contemporanea“. fatti e non parole: l’edizione 2018 ha portato alla creazione di 441 eventi con la partecipazione di 154 gallerie e istituzioni, 321 artisti, 29 curatori e 16 Punti di vista. Questi eventi hanno creato un pubblico eterogeneo di 25 000 persone, comprendenti collezionisti, appassionati, addetti al settore artistico e curiosi.

Insomma, un appuntamento decisamente innovativo in termini di rapporto tra presente, arte e luoghi, fiore all’occhiello del filone del pensiero divergente. Gli eventi saranno organizzati dalle gallerie e dagli spazi espositivi che inviteranno il pubblico per mostrare lo stato di fatto della produzione artistica. Non solo. Negli open studio sarà possibile scoprire la genesi dell’opere d’arte con la presenza dell’artista che apre le porte dello studio privato al pubblico. Si potranno visitare i progetti espositivi ideati ad hoc da curatori, artisti e operatori del settore che potranno svolgersi non solo in strutture canoniche ma anche in spazi atipici del territorio.

Per i visitatori, inoltre, durante i sei giorni di manifestazione, saranno organizzati percorsi guidati da noti critici, curatori e operatori del settore che potranno considerarsi viaggio nel viaggio: ciascun percorso avrà sul sito una pagina dedicata, la mappa interattiva, il calendario e la possibilità di prenotazione e comprenderà eventi, performance, spot negli studio degli artisti e tante altre soprese.

Info sul romeartweek.com con una mappatura delle diverse realtà artistiche che operano nella città di Roma.

 

Eugenia Romanelli

Segno zodiacale Pesci, vino preferito Ronco delle Mele, vive a Roma. Irriverente, eccentrica, informale, si ispira al maître à penser Anais Nin. Buddista Nichiren, la sua gioia è l’allenamento costante nell’arte di vivere, e la sua palestra privata sono la sua famiglia e le relazioni multiple e complesse che accendono le sue giornate. Dopo aver diretto la versione italiana della rivista internazionale Time Out, fondato e diretto il magazine Bazarweb.info coedito da Rai Eri e La Stampa, fondato e diretto il primo inserto culturale de Il Fatto Quotidiano "SmarTime", creato il canale Ansa Viaggi, attualmente scrive per Vanity Fair, è blogger per L'Espresso e Il Fatto Quotidiano, ed è autore Treccani. Tra le docenze, a Roma ha insegnato giornalismo, scrittura creativa e new media a La Sapienza, all’Accademia d'Arte Dramatica Silvio D'Amico e alla Luiss Guido carli, fondando il Master in “Nuovi giornalismi e blogging” al Centro Sperimentale di Fotografia Ansel Adams; a Firenze ha insegnato business writing alla Scuola di Scienze Aziendali di Firenze e all'Università di Firenze ha direttore del laboratorio “Advanced Communication” (progetto Nemech); per l’Ordine dei Giornalisti organizza corsi di aggiornalemnto sul tema della privacy. Come Amministratore Unico dell'agenzia di comunicazione ACT!, premiata nel 2005 dalla Regione Lazio come "Migliore impresa creativa", ha vinto il premio DONNAèWEB del Premio Web Italia patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per l'innovazione e le tecnologie per aver creato il miglior sito dell'anno, per l’ideazione del primo Cultural Brand italiano e per avere fondato la prima galleria d'arte contemporanea digitale italiana. Tra le sue pubblicazioni, saggi e romanzi con Giunti, Rizzoli, DeA, Rai Eri, etc. Nel team TGH è entrata grazie alla passione per i viaggi: anche per lei viaggiare è la forma più profonda di conoscenza della vita e la via più diretta al contatto autentico con le proprie emozioni. Creatrice del TGH Pink Shot, il suo obiettivo segreto è alzare la temperatura emotiva di tutto il progetto.

 

Condividi questo articolo