Eugenia Romanelli
3 minuti

Love Animals è il nuovo progetto musicale crowdffunding di Alessandra Celletti, nostra pianista d’eccellenza

Si intitola LOVE ANIMALS ed è il nuovo progetto musicale di Alessandra Celletti in collaborazione con la videoartista Paola Luciani. Per la sua produzione è attiva una campagna di crowdfundingsu Musicraiser. Se sarà finanziato ne verrà fuori un cofanetto di musica e animazioni con un cd e un dvd e anche un 45 giri come quelli di una volta, dove sul lato A ci sarà una canzone dedicata ad un asinello e sul lato B una canzone dedicata a Pedro, un gatto con una storia molto bella e speciale.

“Chi già mi conosce sa quanto amo gli animali – spiega Celletti, tra i pianisti nostrani più rilevanti nella scena musicale contemporanea internazionale. Ho sempre avuto per casa almeno un gatto di cui prendermi cura e fin da quando ero bambina sogno di condividere un po’ della mia vita con un asinello”.

Alessandra Celletti  ha dedicato la sua vita al pianoforte, ma chi la conosce un po’ di più sa quanto sia grande anche il suo desiderio di sperimentare sempre cose nuove e anche di cantare. Così questa volta ha pensato di riunire insieme queste sue  passioni: quella per gli animali, quella per la musica e quella per il canto.

Ma non è tutto: “Tempo fa sono rimasta letteralmente incantata dalle animazioni realizzate da Paola Luciani, un’artista riconosciuta a livello internazionale, che per fortuna non ha perso la purezza della sua espressione artistica. Così le ho proposto di collaborare e, fortunatamente lei mi ha detto di sì. Stiamo tutte e due già lavorando: io sto scrivendo le canzoni e lei disegnando e animando i suoi ritagli di carta secondo una tecnica antica e molto particolare”.

Celletti, si sa, ha sempre lasciato tutti a bocca aperta. Appena uscita dal tour per presentare “Sacred Honey”, il ventesimo album che la pianista ha dedicato alla musica di Gurdjieff, a quasi tre anni di distanza dall’ultimo concerto romano al Romaeuropa Festival del 2016, eccola di nuovo in pista con i suoi occhi di ghiaccio, coi suoi capelli ribelli, con quei suoi abiti da fata futuribile, metà robot e metà angelo.

Nota soprattutto in Europa, Africa, Stati Uniti e India per la rara intensità dei suoi concerti, è artista difficilmente catalogabile in generi e nei cliché preesistenti. Da “Chi mi darà le ali” a “Above the sky” a “The Golden Fly”, il suo pianismo è dotato di un grande senso lirico capace di fondere senza alcuna contraddizione antiche sonorità con le più moderne influenze stilistiche. Ha inciso oltre venti lavori discografici per l’etichetta italiana Kha Records, l’inglese Ltm e la nord-americana Transparency.

Nel 2013 è stata protagonista di un tour unico al mondo, percorrendo tutta l’Italia con il suo pianoforte a bordo  di un camion e suonando in luoghi incredibili come il bosco di Topolò. Di questo viaggio musicale è stato realizzato un film/documetario dalla “Prima film” vincitore di premi internazionali. Di recente ha realizzato la colonna sonora del film/documentario “Nel nome di Antea” del regista Massimo Martella, prodotto dall’Istituto Luce. Memorabili, negli anni, le collaborazioni con artisti di fama internazionale tra cui Hans Joachim Roedelius, pioniere dell’elettronica tedesca e fondatore dei Cluster.

Per partecipare alla realizzazione di LOVE ANIMALS si può andare sulla pagina di Musicraiser e contribuire scegliendo tra tante possibili ricompense tra cui la possibilità di trascorrere qualche ora nello studio di Alessandra per cantare e registrare con lei qualche strofa di una delle canzoni: https://musicraiser.com/it/projects/15090-love-animals

 

Eugenia Romanelli

Segno zodiacale Pesci, vino preferito Ronco delle Mele, vive a Roma. Irriverente, eccentrica, informale, si ispira al maître à penser Anais Nin. Buddista Nichiren, la sua gioia è l’allenamento costante nell’arte di vivere, e la sua palestra privata sono la sua famiglia e le relazioni multiple e complesse che accendono le sue giornate. Dopo aver diretto la versione italiana della rivista internazionale Time Out, fondato e diretto il magazine Bazarweb.info coedito da Rai Eri e La Stampa, fondato e diretto il primo inserto culturale de Il Fatto Quotidiano "SmarTime", creato il canale Ansa Viaggi, attualmente scrive per Vanity Fair, è blogger per L'Espresso e Il Fatto Quotidiano, ed è autore Treccani. Tra le docenze, a Roma ha insegnato giornalismo, scrittura creativa e new media a La Sapienza, all’Accademia d'Arte Dramatica Silvio D'Amico e alla Luiss Guido carli, fondando il Master in “Nuovi giornalismi e blogging” al Centro Sperimentale di Fotografia Ansel Adams; a Firenze ha insegnato business writing alla Scuola di Scienze Aziendali di Firenze e all'Università di Firenze ha direttore del laboratorio “Advanced Communication” (progetto Nemech); per l’Ordine dei Giornalisti organizza corsi di aggiornalemnto sul tema della privacy. Come Amministratore Unico dell'agenzia di comunicazione ACT!, premiata nel 2005 dalla Regione Lazio come "Migliore impresa creativa", ha vinto il premio DONNAèWEB del Premio Web Italia patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per l'innovazione e le tecnologie per aver creato il miglior sito dell'anno, per l’ideazione del primo Cultural Brand italiano e per avere fondato la prima galleria d'arte contemporanea digitale italiana. Tra le sue pubblicazioni, saggi e romanzi con Giunti, Rizzoli, DeA, Rai Eri, etc. Nel team TGH è entrata grazie alla passione per i viaggi: anche per lei viaggiare è la forma più profonda di conoscenza della vita e la via più diretta al contatto autentico con le proprie emozioni. Creatrice del TGH Pink Shot, il suo obiettivo segreto è alzare la temperatura emotiva di tutto il progetto.

 

Condividi questo articolo