Redazione TGH Magazine
2 minuti

Live Museum Live Change: ai Mercati di Traiano una chiamata alle arti sulla contemporaneità rivolta ad artisti

Il claim concettuale è la trasformazione. Tramutamenti, transizioni, trapassi. Perchè tutto scorre, tutto è impermanente, ogni cosa è cangiante. Venerdì 22 novembre i Mercati di Traiano aprono le porte al futuro con la presentazione di Live Museum Live Change, una “chiamata alle arti” rivolta ad artisti singoli o riuniti in forma collettiva, a intervenire con opere context – specific all’interno del Museo.

Il punto è dialogare con la contemporaneità. Una call for artists in piena regola per stimolare un’azione condivisa che faccia di un museo un giardino vivente, non un semplice luogo di visita ma uno spazio di dialogo e di crescita condivisa. “Per noi è importante – spiegano gli organizzatori – dare nuovi significati all’area trasformandola in luogo di creazione artistica e di nuova relazione con la città, generare sinergie, potenziare l’esperienza dei cittadini all’interno del Museo, articolare una diversa possibilità di sguardo: sono questi gli obiettivi della call e dell’intero progetto, che intende moltiplicare le opportunità di scoperta, di studio e di narrazione, intorno a un luogo centrale nella città di Roma, e centrale nella storia della vita pubblica e privata di un’intera civiltà”.

In grado di offrire sempre nuove visioni, di rinnovarsi quotidianamente in uno scambio continuo con la metropoli, Live Museum Live Change – progetto di PAV, realizzato nell’ambito dell’Avviso Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio, grazie alla collaborazione con Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali – lancia per il “museo abitato” di via Quattro Novembre una call volta alla selezione di artisti che intervengano con opere installative o in formato multimediale, che sappiano abitare uno spazio unico come i Mercati di Traiano e sappiano dialogare non solo con la sua stratificazione storica e culturale ma anche con le comunità che oggi lo attraversano. Gli interventi saranno realizzati dopo un breve periodo di residenza presso il Museo e saranno ospitati nel cortile del Piccolo Emiciclo.

Il termine ultimo per l’invio della candidatura è previsto per lunedì 16 dicembre 2019.

Ufficio Stampa HF4 www.hf4.it Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 3409690012

 

 

Redazione TGH Magazine

 

Condividi questo articolo