Redazione TGH Magazine
2 minuti

Liszt Festival: ad Albano arriva il top della classica internazionale

Un festival ormai alla sua 33esima edizione che ha avuto significativi riconoscimenti nel contesto culturale italiano e da qualche anno anche europeo. Stiamo parlando del Liszt Festival, che dal 12 ottobre 2019 al 5 gennaio 2020 torna nelle affrescate e ottocentesche sale di Palazzo Savelli di Albano Laziale (RM) per la 33° edizione.

Un buon motovo per fare esperienza delle bellezze d’Italia e dei Castelli Romani, degli scorci meno massificati, viaggiando sulle note del grande Romanticismo europeo che nel nostro paese trovò linfa vitale, in compagnia delle grandi leve della classica nazionale e internazionale. Un incontro virtuoso tra il nostro paese e la Mitteleuropa per omaggiare ancora una volta, a distanza di 140 anni dalla sua canonizzazione, il più grande pianista romantico che il continente abbia avuto, Franz Liszt. Che con la città di Albano c’entra eccome, tanto da essere insignito del titolo di  Canonico Onorario della Cattedrale di Albano nel 1879.

Seguendo le opere dei grandi musicisti che attraverso le sette note hanno raccontato la ricchezza del bel paese, facendosi ispirare da quei paesaggi e atmosfere a cui tanto deve l’intera produzione romantica ottocentesca, il Liszt Festival di Albano, per il 2019 si conferma sempre più multidisciplinare, con una proposta che unisce musica, letteratura, poesia, teatro, ricerca.

Il direttore artistico Maurizio D’Alessandro ha voluto aprire il festival con la cerimonia d’inaugurazione della targa marmorea a Palazzo Lercari dedicata a Liszt, sostenuto dal vescovo di Albano Mons. Marcello Semeraro e dall’Accademia d’Ungheria in Roma attraverso il suo direttore prof. István Puskas.

Tra i vari appuntamenti, segnaliamo in particolare quello del 20 ottobre con un concerto dal titolo La meglio gioventù, che vedrà i giovani musicisti praghesi del Il Trio Incendiocon alle prese con un programma su Dvorak e il 17 novembre col pianista argentino Daniel Rivera, che si esibirà con un programma dedicato a Liszt e Chopin.

 

Per il programma completo: www.amicidellamusicaalbano.it

 

Redazione TGH Magazine

 

Condividi questo articolo