Redazione TGH Magazine
2 minuti

Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere: al Brancaccio la versione al femminile

Con questo titolo, nel 1992, lo psicologo John Gray esce in libreria dando vita ad un best seller di fama mondiale capace di raggiungere, ad oggi, cinquanta milioni di copie vendute. Il libro si basa su un pensiero tanto semplice quanto efficace: gli uomini e le donne hanno due diversi modi di pensare, di parlare, di amare. I comportamenti di uomini e donne assumono quindi spesso significati diametralmente opposti. Per esempio, tanto l’uomo in determinati momenti della sua giornata ha bisogno di “ritirarsi nella sua caverna”, in solitudine, quanto la donna, alle prese con le stesse problematiche del partner, sente di dover condividere i propri sentimenti con gli altri.

Sarà vero? Intanto, il 3 marzo, al Teatro Brancaccio, torna in scena Debora Villa con questa notissima pièce ma questa volta per la prima volta in assoluto in una versione tutta al femminile: con sottile ironia l’autrice e attrice prenderà per mano lo spettatore conducendolo ancora una volta nei meandri di dietrologie e psicologie femminili e maschili con il risultato di sfornare 90 minuti di travolgente, irriverente e raffinata comicità ma anche di portare il pubblico ad affrontare una sorta di stupefacente terapia di gruppo.

“Uomini e donne impareranno a conoscersi di nuovo – spiega Villa, che ha riadattato il testo di Gray – perchè quando si imparano a riconoscere e apprezzare le differenze tra i due sessi, tutto diventa più facile, le incomprensioni svaniscono e i rapporti si rafforzano, e se ci aggiungi una bella risata la terapia è completa. Perché se ridere fa bene al cuore e all’anima, di certo ne fa anche e soprattutto all’amore”.

Di origini milanesi, Villa lavora da quasi vent’anni per la televisione, la radio il cinema e il teatro, alternando ruoli comici o di conduttrice brillante, a ruoli seri d’attrice in fiction tv e spettacoli teatrali. Parliamo di Camera Cafè, le Iene, Così fan tutte, Zelig, Colorado, Pechino Express, Glob, Lilit, Benvenuti a Tavola, I Cesaroni, Matrimoni e altre follie, Alex & Co: sono solo alcuni dei lavori ai quali Villa ha partecipato nel corso degli anni, per non parlare dei ruoli con Paolo Rossi, Diego Abatantuono, Massimo Boldi, Biagio Izzo, Paolo Conticini, Aldo Giovanni e Giacomo, Ricky Tognazzi, Stefania Sandrelli, Elena Sofia Ricci, Fabrizio Bentivoglio, Antonio Catania, Lorenza Indovina, Claudio Amendola, Enrico Bertolino, Nancy Brilli, Massimo Ghini, Giuseppe Esposito, Simone Colombari.

Nel 1997 fonda con l’Associazione Culturale “Società per Artisti” la scuola di Teatro a Saronno e attualmente è impegnata con su temi importanti come la Diversity, il Public Speaking, il Team building, l’Acting Coach

Info: https://www.teatrobrancaccio.it/spettacoli/stagione-2019-2020/gli-uomini-vengono-da-marte-le-donne-da-venere/

 

Redazione TGH Magazine

 

Condividi questo articolo