Cristina Bowerman
1 minuto

Con le visciole di Sermoneta, una ricetta indimenticabile

La gastronomia Sermoneta si trova a Latina e alla guida troviamo Fabio Stivali, un filosofo delle conserve con cui ho avuto più volte modo di conversare amabilmente. In particolare le visciole, frutto acido appartenente alla famiglia delle rosacee, riproducono fedelmente il sapore che dovevano avere 50-70 anni fa. La gastronomia offre prodotti artigianali di altissima qualità e anche originalità. Da mangiare e da visitare a Latina in viale Le Corbusier, 285 (acquisti on line qui).

Ricetta: Frangipane, Visciole di Stivali e gelato al wasabi 

Ingredienti: 250 gr burro montato, 200 gr zucchero, 40 gr zucchero invertito, 3 uova, 300 gr farina di mandorle, Visciole di Fabio Stivali.

Preparazione: assemblare il burro nella planetaria insieme allo zucchero granulato e allo zucchero invertito per qualche minuto. Successivamente aggiungere le 3 uova intere e la farina di mandorle. Mettere l’impasto in un piccolo sacchetto e lasciarlo riposare in frigorifero per un’ora. Usando lo stampo appropriato in silpat, cuocere a 170° per 17 minuti. Aggiungere in ciascuno stampo 3 o 4 ciliegie. 

Per servire: disporre in un piatto fondo. Guarnire con la polpa di ricci di mare, il pepe affumicato, il tartufo e aggiungere la zest di limone grattugiata. 

Per il gelato allo zenzero (1 lt di gelato): 580 gr di latte, 140 gr di panna, 40 gr di latte in polvere magro, 110 gr di saccarosio, 80 gr di destrosio,5 gr di farina di semi di carrube, 40 gr di purea di radice di zenzero, 5 gr di estratto secco di zenzero. 

Per la preparazione: portare il latte e la panna a 80°. Miscelare le polveri. Versare il latte sopra la miscela ed emulsionare bene. Riportare il composto a 85° e poi abbattere a 4°. Una volta freddo, unire la polpa di zenzero. Lasciare maturare dalle 6 alle 12 ore. Mantecare.

Credito foto: Edoardo Capasso.

 

Cristina Bowerman

Da Cerignola a San Francisco, da Austin a Roma. La vita di Cristina Bowerman è un viaggio emozionante tra l’Italia e gli Stati Uniti per approfondire l’arte culinaria. Unica donna a conquistare nel 2010 la stella Michelin per il suo lavoro al ristorante Glass Hostaria di Roma, ha dato vita a Romeo Chef&Baker, un locale polifunzionale che comprende un ristorante gourmet, un forno, la pizzeria napoletana e romana Giulietta, una gastronomia e una gelateria artigianale, Frigo. Presidente di Ambasciatori del Gusto, Associazione nata per valorizzare in tutto il mondo l’identità enogastronomica italiana evitando gli sprechi e promuovendo la sostenibilità ambientale, sostiene numerose organizzazioni benefiche, come Telefono Rosa (di cui è Ambasciatrice da febbraio 2018), Ristoranti contro la Fame, FioranoForKids, ActionAid. Il suo impegno è stato premiato da numerosi riconoscimenti: da “Chef Donna dell’Anno” 2018 e “Valorizzazione e Cultura del Made in Italy – Associazione Italiana Ambasciatori del Gusto”, riconosciutile da FoodCommunity, al Premio LoveItalianLife come “Best Female Italian Chef in Europe 2018”.

 

Condividi questo articolo