Eugenia Romanelli
1 minuto

Antropolaroid: a Roma uno show struggente firmato Tindaro granata

Tindaro Granata è uno degli attori italiani più importanti della scena teatrale contemporanea italiana, capace di portare in scena tensioni ad altissimo impatto emotivo. Vincitore di innumerevoli premi, tra cui il Premio della giuria popolare della “Borsa Teatrale Anna Pancirolli”, il Premio “ANCT” dell’Associazione Nazionale dei Critici nel 2011, il Premio Fersen in qualità di “Attore Creativo” nel 2012, il Premio “Mariangela Melato” 2013 come attore emergente, arriva adesso all’OffOff Theatre.

Lo spettacolo è struggente. Quindi: fazzoletti. Stiamo parlando di Antropolaroid, in scena dal 7 al 12 maggio. Difficile scriverne, perchè di nuovo, come altri spettacoli di Granata, non c’è nulla di paragonabile nè per genere, nè per stile, nè per interpretazione.

Spettacolo di cupa bellezza, attraversato da un’inquietudine dolorosa, permette anche la risata, sia pure amara e ferita. Impressionante la caratterizzazione dei personaggi, il loro susseguirsi sulla scena, tipico tratto dell’artista, capace di declinarsi e trasformarsi nelle sue tante metamorfosi: Tindaro Granata da solo racconta di figure familiari, di generazioni, passando attraverso i decenni, di una terra, la Sicilia, da cui anche allontanarsi per raggiungere Roma e diventare attore. Mille ruoli di ogni età, maschili, femminili: sempre lui. Componendo dialoghi, legami, trame.

La tecnica di Antropolaroid è antica, è quella del “cunto”: viene scomposta e il meccanismo del racconto viene sostituito dalla messa in scena dei dialoghi tra i personaggi del racconto. Non vengono narrati i fatti, ma i personaggi parlano tra di loro e danno vita alla storia.

Info qui.

 

Eugenia Romanelli

Segno zodiacale Pesci, vino preferito Ronco delle Mele, vive a Roma. Irriverente, eccentrica, informale, si ispira al maître à penser Anais Nin. Buddista Nichiren, la sua gioia è l’allenamento costante nell’arte di vivere, e la sua palestra privata sono la sua famiglia e le relazioni multiple e complesse che accendono le sue giornate. Dopo aver diretto la versione italiana della rivista internazionale Time Out, fondato e diretto il magazine Bazarweb.info coedito da Rai Eri e La Stampa, fondato e diretto il primo inserto culturale de Il Fatto Quotidiano "SmarTime", creato il canale Ansa Viaggi, attualmente scrive per Vanity Fair, è blogger per L'Espresso e Il Fatto Quotidiano, ed è autore Treccani. Tra le docenze, a Roma ha insegnato giornalismo, scrittura creativa e new media a La Sapienza, all’Accademia d'Arte Dramatica Silvio D'Amico e alla Luiss Guido carli, fondando il Master in “Nuovi giornalismi e blogging” al Centro Sperimentale di Fotografia Ansel Adams; a Firenze ha insegnato business writing alla Scuola di Scienze Aziendali di Firenze e all'Università di Firenze ha direttore del laboratorio “Advanced Communication” (progetto Nemech); per l’Ordine dei Giornalisti organizza corsi di aggiornalemnto sul tema della privacy. Come Amministratore Unico dell'agenzia di comunicazione ACT!, premiata nel 2005 dalla Regione Lazio come "Migliore impresa creativa", ha vinto il premio DONNAèWEB del Premio Web Italia patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per l'innovazione e le tecnologie per aver creato il miglior sito dell'anno, per l’ideazione del primo Cultural Brand italiano e per avere fondato la prima galleria d'arte contemporanea digitale italiana. Tra le sue pubblicazioni, saggi e romanzi con Giunti, Rizzoli, DeA, Rai Eri, etc. Nel team TGH è entrata grazie alla passione per i viaggi: anche per lei viaggiare è la forma più profonda di conoscenza della vita e la via più diretta al contatto autentico con le proprie emozioni. Creatrice del TGH Pink Shot, il suo obiettivo segreto è alzare la temperatura emotiva di tutto il progetto.

 

Condividi questo articolo