Eugenia Romanelli
2 minuti

Alla Libreria Eli, Eraldo Affinati parla di scuola per “Leggere:Tutti”

Martedi 17 settembre, alle ore 18, la Libreria Eli, ormai polo culturale ben posizionato all’interno della Capitale, soprattutto nella colta Roma Nord, consiglio di seguire l’incontro sulla scuola organizzato dalla rivista letteraria “Leggere:Tutti” che ha appena cambiato linea editoriale grazie all’incarico che gli editori di Agra hanno dato a una donna, Annalisa Nicastro.

Un nome per tutti? Eraldo Affinati, scrittore e insegnante, autore tra gli altri di  “Via dalla Pazza Classe”. Con lui anche Maria Maurri ed Elena Pautasso, curatrici del libro “La scuola può tutto” di Simonetta Salacone, e Antonello Giannelli, Presidente nazionale Anp, oltre, ovviamente a Annalisa Nicastro.

In occasione dell’apertura dell’anno scolastico, il mensile “Leggere:tutti”, che alla scuola ha dedicato il numero di settembre attualmente in edicola, organizza, in collaborazione con ANP (Associazione Nazionale dirigenti Pubblici e alte Professionalità della scuola) e Libreria Eli, un incontro sulla scuola partendo da alcuni libri di autori che si sono impegnati nel mestiere più bello e difficile del mondo: quello dell’insegnante.

L’incontro ha un titolo incoraggiante: “La scuola può tutto! Da dove partire?”, così come è incoraggiante il grande afflusso di pubblico che normalmente affolla una libreria che sta cambiando il volto della città grazie a Marcello Ciccaglioni, l’ex proprietario delle librerie Arion. Eli, acronimo di Esperienza, libri, idee, ha già ospitato le anteprime del Premio Strega e molti autori rappresentativi della cultura italiana: “L’idea nasce da un dato allarmante: negli ultimi 5 anni hanno chiuso 865 librerie in tutta Italia e a Roma hanno tirato giù le saracinesche locali storici – spiega Ciccaglioni – evidentemente il vecchio modello di vendita non va più bene. Le grandi librerie sono diventate dei supermercati, non c’è più assistenza e c’è questa grande quantità di libri che nessuno sa raccontare. Nel contempo le piccole sono state distrutte dalle vendite on line che hanno raggiunto il 37% del totale”.

Due nomi, quello di Ciccaglioni e Nicastro, insieme agli editori di “Leggere:Tutti” (Alessandra Graziani e Sergio Auricchio), che stanno rifondando quel pensiero divergente sempre meno vivace nella contemporaneità nostrana eppure tanto necessario per fare della creatività una forma di resistenza culturale contro l’ignoranza che ammala le società.

La partecipazione è libera, ma essendo i posti limitati si prega di comunicare il proprio interesse a partecipare inviando una e-mail a info@leggeretutti.it

Come raggiungere la Libreria Eli (Viale Somalia 50 A) dalla Stazione Termini:
– Bus Linea 92 (fermata Stimigliano)
– Metro B (fermata Libia)

 

Eugenia Romanelli

Segno zodiacale Pesci, vino preferito Ronco delle Mele, vive a Roma. Irriverente, eccentrica, informale, si ispira al maître à penser Anais Nin. Buddista Nichiren, la sua gioia è l’allenamento costante nell’arte di vivere, e la sua palestra privata sono la sua famiglia e le relazioni multiple e complesse che accendono le sue giornate. Dopo aver diretto la versione italiana della rivista internazionale Time Out, fondato e diretto il magazine Bazarweb.info coedito da Rai Eri e La Stampa, fondato e diretto il primo inserto culturale de Il Fatto Quotidiano "SmarTime", creato il canale Ansa Viaggi, attualmente scrive per Vanity Fair, è blogger per L'Espresso e Il Fatto Quotidiano, ed è autore Treccani. Tra le docenze, a Roma ha insegnato giornalismo, scrittura creativa e new media a La Sapienza, all’Accademia d'Arte Dramatica Silvio D'Amico e alla Luiss Guido carli, fondando il Master in “Nuovi giornalismi e blogging” al Centro Sperimentale di Fotografia Ansel Adams; a Firenze ha insegnato business writing alla Scuola di Scienze Aziendali di Firenze e all'Università di Firenze ha direttore del laboratorio “Advanced Communication” (progetto Nemech); per l’Ordine dei Giornalisti organizza corsi di aggiornalemnto sul tema della privacy. Come Amministratore Unico dell'agenzia di comunicazione ACT!, premiata nel 2005 dalla Regione Lazio come "Migliore impresa creativa", ha vinto il premio DONNAèWEB del Premio Web Italia patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per l'innovazione e le tecnologie per aver creato il miglior sito dell'anno, per l’ideazione del primo Cultural Brand italiano e per avere fondato la prima galleria d'arte contemporanea digitale italiana. Tra le sue pubblicazioni, saggi e romanzi con Giunti, Rizzoli, DeA, Rai Eri, etc. Nel team TGH è entrata grazie alla passione per i viaggi: anche per lei viaggiare è la forma più profonda di conoscenza della vita e la via più diretta al contatto autentico con le proprie emozioni. Creatrice del TGH Pink Shot, il suo obiettivo segreto è alzare la temperatura emotiva di tutto il progetto.

 

Condividi questo articolo