Eugenia Romanelli
1 minuto

A Castel Sant’Angelo il pianista Arturo Stàlteri, tra i contemporanei più noti in Europa

Segnatevelo: 8 agosto, Castel Sant’Angelo. Arriva a Roma, infatti il pianista Arturo Stàlteri, tra i contemporanei più noti in Europa per “Notti di Musica al Castello”, la rassegna promossa dal Polo Museale del Lazio diretto da Edith Gabrielli nell’ambito di ArtCity 2019.

Stalteri si è fatto conoscere con i Pierrot Lunaire, un gruppo che, nella seconda metà degli anni ’70, seppe mediare tra rock e classicismo, creando suggestioni e innovazioni mai viste prima in questo ambito. Note le sue composizioni per cinema, teatro e balletto e le collaborazioni con artisti del calibro di Franco Battiato, Rino Gaetano, David Sylvian, Carlo Verdone. La carriera come solista però lo ha lanciato nel firmamento dei big planetari: il suo ultimo “Low & Loud” (2018) in particolare.

Assistere a un suo concerto è come venire trasportati appunto in “Mondi lontanissimi”: il titolo della performance sonora che andrà in scena l’8 agosto esprime quel dono fatto al pubblico, la costruzione di un immaginario sonoro, un ponte musicale tra mondi apparentemente distanti, sfruttando le numerose sfumature timbriche e dinamiche che il pianoforte è in grado di offrire.

Il concerto fa parte della rassegna “Pianissimo” che all’interno delle “Notti di musica al Castello” è interamente dedicata al pianoforte e ai suoi virtuosi talenti nazionali ed internazionali.

Biglietti € 7, 50 intero € 2, 00 ridotto (dai 18 ai 25 anni) e comprende ingresso a Castel Sant’Angelo Fino a esaurimento posti

Info e prenotazione +39 06 32810410, seredarte@gmail.com (dal lunedì al venerdì ore 9:00 – 18:00 e il sabato ore 9:00 – 13:00)

www.art-city.it

 

Eugenia Romanelli

Segno zodiacale Pesci, vino preferito Ronco delle Mele, vive a Roma. Irriverente, eccentrica, informale, si ispira al maître à penser Anais Nin. Buddista Nichiren, la sua gioia è l’allenamento costante nell’arte di vivere, e la sua palestra privata sono la sua famiglia e le relazioni multiple e complesse che accendono le sue giornate. Dopo aver diretto la versione italiana della rivista internazionale Time Out, fondato e diretto il magazine Bazarweb.info coedito da Rai Eri e La Stampa, fondato e diretto il primo inserto culturale de Il Fatto Quotidiano "SmarTime", creato il canale Ansa Viaggi, attualmente scrive per Vanity Fair, è blogger per L'Espresso e Il Fatto Quotidiano, ed è autore Treccani. Tra le docenze, a Roma ha insegnato giornalismo, scrittura creativa e new media a La Sapienza, all’Accademia d'Arte Dramatica Silvio D'Amico e alla Luiss Guido carli, fondando il Master in “Nuovi giornalismi e blogging” al Centro Sperimentale di Fotografia Ansel Adams; a Firenze ha insegnato business writing alla Scuola di Scienze Aziendali di Firenze e all'Università di Firenze ha direttore del laboratorio “Advanced Communication” (progetto Nemech); per l’Ordine dei Giornalisti organizza corsi di aggiornalemnto sul tema della privacy. Come Amministratore Unico dell'agenzia di comunicazione ACT!, premiata nel 2005 dalla Regione Lazio come "Migliore impresa creativa", ha vinto il premio DONNAèWEB del Premio Web Italia patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per l'innovazione e le tecnologie per aver creato il miglior sito dell'anno, per l’ideazione del primo Cultural Brand italiano e per avere fondato la prima galleria d'arte contemporanea digitale italiana. Tra le sue pubblicazioni, saggi e romanzi con Giunti, Rizzoli, DeA, Rai Eri, etc. Nel team TGH è entrata grazie alla passione per i viaggi: anche per lei viaggiare è la forma più profonda di conoscenza della vita e la via più diretta al contatto autentico con le proprie emozioni. Creatrice del TGH Pink Shot, il suo obiettivo segreto è alzare la temperatura emotiva di tutto il progetto.

 

Condividi questo articolo