Eugenia Romanelli
1 minuto

14 Agosto WONDERFEST a Fregene: una festa in spiaggia per tornare bambini

“L’essenziale è vivere la vita con uno spirito di meraviglia. Quanta magia c’è intorno a noi, lasciamo che ci passi accanto – dicono gli organizzatori, esperti viaggiatori da una vita e con un passato nel turismo. WonderFest è nata per farci ritrovare la meraviglia per le cose semplici, per riportarci a quando eravamo bambini, ed ogni cosa era nuova”.

Benvenuti insomma al beach party dove accadono i miracoli, popolata da coloratissimi personaggi che esorteranno a seguire i sogni più intimi e personali di ognuno e ad esprimere noi stessi in tutti i modi possibili. Del resto, Oscar Wilde, personaggio scelto per firmare il clime della serata, diceva proprio questo: “Io continuo a stupirmi. È la sola cosa che mi renda la vita degna di essere vissuta”.

Il dress code è rigorosamente Glitters & Colours, anche per dare una mano al Maestro Rico, in dj set con Manuel Dee, a creare atmosfere ad alto impatto emotivo. In Live Drum Session invece il bravo Mike Esse, mentre sulla sabbia, in giro tra le persone, tra gli enormi teloni bianchi stesi per terra, tra i letti a baldacchino con suggestive tende per vedere e non vedere le stelle, i performer del Singita Nouveau Cirque.

L’entrata è libera, l’emozione assicurata. Lo sanno bene i romani che anche in mezzo alla settimana, finito il lavoro, raggiungono questo chiosco curato ma semplice, dai sapori etnici e arredato dal design imparato e importato durante i giri per il globo dei proprietari, per assistere al rito del tramonto: dal cuore della sabbia, il gong tibetano emette il suo mistico suono per salutare il raggio verde, accompagnando il sole che svanisce sotto l’orizzonte mentre il pubblico applaude al “Singita”, parola che in lingua swahili significa “Miracolo”.

Per informazioni e prenotazioni

E-mail: fregene@singita.it

Telefono: +39 06 61964921

 

 

Eugenia Romanelli

Segno zodiacale Pesci, vino preferito Ronco delle Mele, vive a Roma. Irriverente, eccentrica, informale, si ispira al maître à penser Anais Nin. Buddista Nichiren, la sua gioia è l’allenamento costante nell’arte di vivere, e la sua palestra privata sono la sua famiglia e le relazioni multiple e complesse che accendono le sue giornate. Dopo aver diretto la versione italiana della rivista internazionale Time Out, fondato e diretto il magazine Bazarweb.info coedito da Rai Eri e La Stampa, fondato e diretto il primo inserto culturale de Il Fatto Quotidiano "SmarTime", creato il canale Ansa Viaggi, attualmente scrive per Vanity Fair, è blogger per L'Espresso e Il Fatto Quotidiano, ed è autore Treccani. Tra le docenze, a Roma ha insegnato giornalismo, scrittura creativa e new media a La Sapienza, all’Accademia d'Arte Dramatica Silvio D'Amico e alla Luiss Guido carli, fondando il Master in “Nuovi giornalismi e blogging” al Centro Sperimentale di Fotografia Ansel Adams; a Firenze ha insegnato business writing alla Scuola di Scienze Aziendali di Firenze e all'Università di Firenze ha direttore del laboratorio “Advanced Communication” (progetto Nemech); per l’Ordine dei Giornalisti organizza corsi di aggiornalemnto sul tema della privacy. Come Amministratore Unico dell'agenzia di comunicazione ACT!, premiata nel 2005 dalla Regione Lazio come "Migliore impresa creativa", ha vinto il premio DONNAèWEB del Premio Web Italia patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero per l'innovazione e le tecnologie per aver creato il miglior sito dell'anno, per l’ideazione del primo Cultural Brand italiano e per avere fondato la prima galleria d'arte contemporanea digitale italiana. Tra le sue pubblicazioni, saggi e romanzi con Giunti, Rizzoli, DeA, Rai Eri, etc. Nel team TGH è entrata grazie alla passione per i viaggi: anche per lei viaggiare è la forma più profonda di conoscenza della vita e la via più diretta al contatto autentico con le proprie emozioni. Creatrice del TGH Pink Shot, il suo obiettivo segreto è alzare la temperatura emotiva di tutto il progetto.

 

Condividi questo articolo